Risparmio energetico in edilizia

La sostenibilità passa anche dall’imballo
03/01/2022
controsoffitto
Controsoffitto in cartongesso: perché realizzarlo?
21/02/2022
Risparmio energetico

La Giornata del Risparmio Energetico è stata istituita nel 2005 (contestualmente all’entrata in vigore del ben noto Protocollo di Kyoto) con l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini sul tema.
Con l’espressione risparmio energetico si indicano tutte le attività e gli interventi che mirano a ridurre e ottimizzare il consumo di energia. Risparmio ed efficienza energetica sono le chiavi essenziali per contribuire positivamente al benessere del pianeta.

Le azioni da intraprendere sono molteplici: un uso responsabile dell’energia elettrica e del gas, l’autoproduzione di energia (es. impianti fotovoltaici e/o pannelli solari) e interventi di isolamento termico per la riqualificazione energetica degli edifici (pubblici o privati).
Queste sono alcune azioni applicabili per ridurre i consumi e usare l’energia nel miglior modo possibile riducendo così le emissioni di CO₂.

Edifici: risparmio e efficienza energetica

Questo approccio ha portato a parlare di resilienza anche in ambito edilizio, cioè dare vita a un’architettura che riduca il proprio impatto sull’ambiente (risparmio energetico e sostenibilità) garantendo e tutelando il benessere degli occupanti.
Per fare ciò, le scelte progettuali (sistema costruttivo e materiali) sono determinanti per ridurre anche il fabbisogno energetico e ottenere un vantaggioso risparmio in bolletta.
Per incentivare questo “nuovo modo” di costruire sono state introdotte, da anni, specifiche politiche, tra i quali i ben noti Ecobonus e Superbonus 110% per l’efficientamento energetico.
Un quadro preciso dei risultati raggiunti, dalla messa in campo di queste manovre fiscali, e relativi interventi di efficientamento energetico i rapporti ENEA (freschi di pubblicazione i report 2021); di cui Logical Soft ha fornito un’ottima sintesi:

Sul fronte dell’energia risparmiata, stando alla Direttiva UE sull’Efficienza Energetica, l’obiettivo 2014-2020 di 297.300 GWh/anno è stato quasi raggiunto.
Arrivando a quota 
270.300 GWh/anno, siamo quindi riusciti a conseguire il 91% del previsto: un risultato comunque importante. I maggiori contributi a quanto realizzato provengono dai certificati bianchi (97.600 GWh/anno) e dalle detrazioni fiscali (120.900 GWh/anno).

Risparmio energetico: materiali e tecniche costruttive

Edilizia Residenziale a Milano Palazzo Marengo realizzato con Montante Fibran

Palazzo Marengo

Si può costruire da zero o effettuare interventi di ristrutturazione, volti al miglioramento della classe energetica e di conseguenza del valore dell’immobile, impiegando varie tecniche costruttive. La scelta, tra una tecnica e l’altra, può essere influenzata da diversi fattori: approccio progettuale, zona geografica dell’immobile, disponibilità economica e tempi di realizzazione. I sistemi costruttivi a secco permettono, grazie alla loro versatilità, di soddisfare più esigenze progettuali, tra cui il miglioramento delle prestazioni energetiche dell’edifico.

Tra le nostre Referenze un esempio di edificio residenziale di nuova costruzione:

Palazzo Marengo, ideato e realizzato con sistemi a secco, nell’ottica del risparmio energetico.
Mentre per interventi di ristrutturazione ed efficientamento energetico, ti suggeriamo di consultare la sezione dedicata a Soluzioni FIBRAN per cappotto e pareti esterne.

Vuoi saperne di più sui sistemi a secco? O vuoi un consiglio sui possibili interventi?
Contatta un agente FIBRAN o invia una richiesta a tech@fibran.it