Bonus fiscali per le ristrutturazioni: come funzionano e tutte le novità 2018
03/07/2018
Quali aspetti devi considerare nella costruzione di un tetto piano?
17/09/2018

Macchie d’acqua sul soffitto, formazione di condensa, sviluppo di muffa e maggiori perdite di calore. Sono solo alcuni dei molti problemi causati dalla costruzione impropria dei tetti piani. Per avere un tetto sostenibile ed efficiente dal punto di vista energetico, occorre prestare particolare attenzione alla sua realizzazione, anche se questo può richiedere talvolta un diverso approccio nella costruzione.

Per tutte le strutture esposte alla luce solare, alle variazioni di temperatura, all’acqua o alle sollecitazioni meccaniche, è necessario osservare una regola di base: devono essere costruite con materiali e tecniche tali da garantire che la struttura possa resistere a tutte le minacce climatiche. Sembrerebbe semplice. Dobbiamo progettare e costruire un edificio allo stesso modo in cui definiamo e scegliamo il nostro abbigliamento. In funzione della stagione e del clima, cerchiamo protezione dalla pioggia con un ombrello o un impermeabile mentre indossiamo abiti estivi leggeri in estate.
Tuttavia, un edificio, incluso il suo tetto, può essere “vestito” solo una volta. Dobbiamo quindi avvolgerlo in strati, scegliendo una tecnica che lo protegga in modo permanente da tutte le condizioni atmosferiche.

“L’impermeabilizzazione è come la pelle. Se lasciata senza protezione ed esposta al sole per troppo tempo, si danneggerà permanentemente.”

Nella vita reale, sfortunatamente, troviamo diverse interpretazioni su come raggiungere la durabilità della copertura. Esaminando, ad esempio, la realizzazione classica di un tetto piano, osserviamo che lo strato di protezione dell’acqua – o impermeabilizzazione – spesso non è protetto. Certo, possiamo comunque notare che l’edificio è, in effetti, protetto dall’umidità atmosferica. Tuttavia, a causa dell’esposizione diretta alle variazioni di temperatura e sollecitazioni meccaniche, come la grandine o i raggi UV, il materiale si usura più rapidamente, finendo per lacerarsi. Sfortunatamente, gli interventi di riparazione, eccetto alcuni ripristini parziali, solitamente non migliorano le cose.

Tetti rovesci durevoli e con metri quadrati aggiuntivi “gratuiti”

La realizzazione diligente del tetto è l’unico modo per proteggere il proprio edificio da fattori esterni, nonché noi stessi dalle preoccupazioni di una riparazione continua. Poiché vogliamo che il nostro tetto trattenga l’acqua in modo permanente e allo stesso tempo ci protegga dal caldo estivo e dal freddo invernale, dobbiamo, oltre all’impermeabilità, considerare attentamente la corretta tecnica d’installazione di una protezione termica.

Impermeabilizzazione durevole = tetto durevole

 La durabilità del tetto si ottiene proteggendo l’impermeabilizzazione dagli effetti negativi dovuti ai raggi UV e ai cambiamenti di temperatura, in quanto questi ne accelerano l’invecchiamento e la infragiliscono.
Lo speciale isolamento termico in polistirene estruso XPS, che non assorbe acqua e mantiene la sua capacità isolante anche durante precipitazioni e umidità elevate, è una buona scelta. Questo isolamento termico agisce come uno “schermo” di schiuma, essendo anche abbastanza forte per resistere al calpestio, al passaggio di auto e alla sollecitazione di altri carichi.  I tetti costruiti secondo questa tecnica sono regolarmente usati in grandi edifici, dove gli investitori, dopo alcuni anni, non possono permettersi gli enormi costi di riparazione. Sfortunatamente, negli edifici più piccoli, le carenze conoscitive portano ancora a installare l’impermeabilizzazione priva di protezione.

“Un tetto rovescio può prolungare per molto tempo la durabilità del tuo tetto piano senza temere i fattori esterni”.

Nella costruzione, il metodo descritto per ottenere una stabilità duratura dell’impermeabilizzazione è chiamato tetto rovescio. Questo previene l’inutile e rapida usura del materiale impermeabilizzante causata dall’influenza dei fattori esterni. Con questo metodo l’impermeabilizzazione può rimanere flessibile per un lungo periodo, e talvolta la sua durata può essere lunga quanto la vita dell’edificio.

Isolamento termico: la strada per edifici a energia zero

Come regolamentato dalla Legislazione UE di prossima attuazione, lo sviluppo dei tetti piani si concentra su soluzioni sostenibili ed efficienti dal punto di vista energetico. Tutti gli edifici pubblici costruiti dopo il 2018 dovranno rispettare le direttive UE e rispettare gli standard prescritti per gli edifici a energia quasi zero. Dopo il 2020, lo stesso regolamento si applicherà a tutte le nuove costruzioni, nonché alle riqualificazioni. Il tetto rovescio è quindi una soluzione semplice per tutti gli edifici, mentre è particolarmente adatto per gli edifici a basso consumo energetico. Gli investitori di edifici con tetti piani possono trarre un doppio vantaggio dalla loro nuova costruzione: vantano un tetto resistente e versatile e ottengono un’area residenziale aggiuntiva senza costi supplementari. Inoltre, i tetti rovesci possono essere rinnovati senza andare a toccare la struttura esistente, ma utilizzando semplicemente misure ben congegnate per raggiungere un risparmio energetico sostenibile e, ultimo ma non meno importante, un nuovo spazio utile, andando così ad aumentare così la qualità a lungo termine della vita indoor. E tu? Stai pensando di costruire una nuova casa o vuoi migliorare il tuo comfort degli ambienti sottostanti il tuo tetto piano esistente? Contattaci visto che abbiamo messo insieme alcuni suggerimenti.

Vuoi saperne di più? Contattaci a tech@fibran.it.

La soluzione FIBRAN

Per l’isolamento termico dei tetti piani rovesci, i pannelli in polistirene estruso FIBRANxps rappresentano la soluzione ideale.
Grazie alle loro caratteristiche fisiche, i pannelli FIBRANxps sono contraddistinti da un basso assorbimento d’acqua e – di conseguenza – da un coefficiente di conduttività termica stabile nel tempo.
In aggiunta, hanno un’elevata resistenza meccanica che li rende idonei per tutte le tipologie di carichi gravanti sulla copertura.